11/02/2016

per Amelia

 

per uscire da tutte le cattive abitudini ricominciamo

dal volo inconciliabile della mente che non condona

per ricominciare questa storia interrotta satura con

ruvida sabbia severa tra i denti che rimasticano alla

costa sabbiosa delle nostre pagine per uscire da tuo

improvvisato finale ricominciamo dall’alfabeto-ossa

che lasciasti senza chiave nella piazza delle private

madri rivestite dai tuoi indestinati giochi intinti i

nostri fiati di farneticante amore e se sogniamo con

quello immaginante banchetto di aria è con le mani

troppo aperte alla dispietata lima dell’altro se ora

sogniamo unite al radar delle nostre agili destrezze

 

non ci morirai un’altra volta come per le strade di

quelli che non riguardano passando che non passano

riguardando non ci morirai per sempre per tutta la

tua musica di fame di allume somministrata lezione

d’amore per uscire da tutte nostre cattive abitudini

non ci morirai nelle uste ambagi di questo ventennio

che ha camminato con i tuoi capelli tagliati le tue

scarpe basse le tue mani riavvinte allo zigomo che

sporge sotto l’occhio ospitale e se sogniamo è per

questa riunione di famiglia sotto soli d’invernale

violenza che tu ci perdoni che ti perdoniamo per il

sogno di alzare il lume alla tua finestra smarrita

  • w-facebook